Curiosità: Rianimazione Cardio-Polmonare

Pubblicato il 16.01.2019

250-300 persone all’anno sono vittime di arresto cardio-respiratorio (ACR) in Ticino. Una reazione rapida permette a queste persone di mantenere alte le percentuali di vita.
Semplici manovre possono fare la differenza!

Le persone in ACR ogni minuto che passa perdono circa il 10% di possibilità di sopravvivere se nessuno pratica le manovre salvavita, ovvero il massaggio cardiaco esterno (MCE), la ventilazione e la defibrillazione.
In media un’ambulanza sul suolo ticinese arriva sul paziente in 7-8 minuti… calcolate voi le percentuali di sopravvivenza che hanno i pazienti se non si effettuano le manovre prima dell’arrivo dei soccorritori professionisti…

In Ticino, grazie ad una popolazione particolarmente sensibile ed istruita, grazie ad una rete di First Responder e di defibrillatori altamente efficiente e grazie ad un sistema preospedaliero all’avanguardia, la percentuale di sopravvivenza nei casi di ACR (con ritmo cardiaco fibrillazione ventricolare) è al 55%!

Questa percentuale è, secondo la letteratura scientifica, una delle più alte a livello mondiale!

Guarda i video sul massaggio cardiaco